Addiction – L’arte della conoscenza e della velocità – Milano 11 GIUGNO

/Addiction – L’arte della conoscenza e della velocità – Milano 11 GIUGNO
Addiction – L’arte della conoscenza e della velocità – Milano 11 GIUGNO 2018-05-09T13:43:08+00:00

 

Segnalo un convegno (ECM) che organizziamo presso l’Ospedale San Carlo di Milano.

In poche ore faremo un percorso di conoscenza molto importante.

Le iscrizioni sono possibili presso  il sito dell’Ospedale http://www.sancarlo.mi.it/ sotto la voce “formazione”. 

 

Addiction – L’arte della conoscenza e della velocità

Lunedì 11 giugno – Ospedale San Carlo di Milano via Pio II, – AULA MAGNA  

In un mondo che diventa sempre più piccolo ed in cui i mercati delle sostanze additive e psicoattive sono sempre più globalizzati ed aggressivi, declinare la conoscenza e velocità di risposta a problemi sempre nuovi è un’arte difficile. Sostanze che dieci anni fa nemmeno erano conosciute, oggi sono tra le più diffuse. Consumatori consapevoli, ma per nulla critici, accedono a esperienze che potrebbero condizionare la loro vita intera. Cambiamenti così veloci che potrebbero superare la nostra capacità di risposta. Senz’altro hanno superato la nostra capacità di attenzione, legata agli stereotipi di un passato drammatico ma senz’altro più rassicurante e circoscritto di un futuro incerto, pericoloso e rapidamente mutabile.

Il Dipartimento Interaziendale prestazioni erogate nell’ambito delle dipendenze di Milano con la collaborazione del Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze (DIPEAD) deIla ASST Santi Paolo e Carlo, del Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze della ASST Grande Ospedale Metropolitano di Niguarda e del Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze della ASST Fatebenefratelli – Sacco, organizzano in proposito un evento formativo intitolato “Addiction – L’arte della conoscenza e della velocità”, proprio per sottolineare la necessità di continuo studio, aggiornamento e capacità d per poter affrontare clinicamente, in modo corretto, i cambiamenti rapidi degli scenari connessi all’utilizzo a scopo non terapeutico e, spesso, additivo, di sostanze psicoattive e le sue conseguenze sulla salute.

L’evento, accreditato ECM, è indirizzato a medici, infermieri professionali, psicologi, assistenti sociali, educatori professionali, farmacisti.

 Responsabile Scientifico Dott. Riccardo C. Gatti

   

PROGRAMMA

 

Ore 8:00 – 9:00 accreditamento partecipanti

9:00 – interventi di apertura

Assessore al Welfare – Regione Lombardia

Marco Salmoiraghi – Direttore Generale ASST Santi Paolo e Carlo 

9:20 Il perché di una funzione trasversale e di un impegno operativo per la città

Daniela Malnis – Direttore Socio-Sanitario ASST Santi Paolo e Carlo

SESSIONI

«Ho visto le migliori menti della mia generazione distrutte dalla pazzia, affamate nude isteriche, trascinarsi in cerca di droga rabbiosa…», scriveva Allen Ginsberg nel 1955. Oggi lo chiamiamo «uso ricreativo». (Antonio Polito, Corriere della Sera 23.2.2018)

Introduzione ai lavori e conduzione generale del Convegno

Riccardo C. Gatti – Direttore Dipartimento Interaziendale Prestazioni Erogate nell’Ambito Dipendenze (Responsabile Scientifico del Convegno)

 

9:30 – PRIMA SESSIONE: LA CONOSCENZA E L’ESPERIENZA

MODERATORE

Claudio Mencacci – Direttore Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze ASST Fatebenefratelli – Sacco   

Una guida raccoglie conoscenze ed esperienze. Le mette a disposizione. Nasce dal passato. Si utilizza nel presente e si proietta nel futuro. Il tutto per creare un punto di riferimento per la programmazione delle risposte di cura e di intervento sociale in risposta ai problema delle droghe in Europ

9:30 – 10: 30 European guide on health and social responses to drug problems

  • Danilo Ballotta – Analista delle politiche internazionali sulle droghe EMCDDA’s Permanent Correspondent at the Council of Europe’s Co-operation Group on Drugs

Talvolta quando si parla di “droghe” nulla sembra cambiare ma, in tempi relativamente brevi, non solo siamo cambiati noi nel rapporto con le droghe ma anche le droghe sono cambiate e sono molte di più di un tempo. Singole emergenze ci parlano di volta in volta di questa o di quella sostanza: la droga dei cannibali, quella degli zombi, quella dell’ISIS ma quale è lo scenario reale e come si evolverà? … cosa cambia a livello della cura? Oggi il terapeuta che si occupa di addiction e di disturbi da uso di sostanze, cosa deve sapere? Basta l’esperienza del passato per intervenire nel presente e nell’immediato futuro?  

10: 30 – 11:15  NPS – cosa cambia nella pratica clinica; cosa deve cambiare in chi cura

  • Fabrizio Schifano – University of Hertfordshire (UK)

11:15 – SECONDA SESSIONE: L’OSSERVAZIONE E LA VELOCITA’

MODERATORE

Mauro Emilio Percudani – Direttore Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze ASST GOM Niguarda

Se da una parte in molti pensano alle droghe “come quelle di una volta” ed ai trattamenti come una sorta di gestione della cronicità, c’è chi si organizza e si allerta per nuove evenienze. Dunque è necessario essere “allertati” ma per cosa, perché? Quali sostanze hanno generato, stanno generando o genereranno problemi e quali pericoli ci circondano? Per cosa ci dobbiamo preparare? Con quale velocità?  

11:30 – 12:15 L’esperienza del Centro Antiveleni di Milano

  • Franca Davanzo – Direttore Centro Antiveleni – ASST GOM Niguarda

12:15 – 13:00 Uno particolare punto di osservazione (sul presente non sul passato)

  • Ettore Zuccato – Direttore del Laboratorio di Tossicologia Alimentare, Dipartimento di Scienze della Salute Ambientale, dell’Istituto di Ricerche. Farmacologiche Mario Negri di Milano

13:00 – 13:45  Il Sistema Nazionale di Allerta Precoce sulle Nuove Sostanze Psicoattive (NSP) – perché esiste e come funziona, cosa ha rilevato e cosa rileva

  • Silvia Graziano, Centro Nazionale Dipendenze e Doping – Istituto Superiore di Sanità
  • Carlo Alessandro Locatelli Coordinatore per gli aspetti clinico-tossicologici del Sistema Nazionale di Allerta Rapida per le sostanze d’abuso (Dipartimento Politiche Antidroga-Presidenza del Consiglio dei Ministri)

CONCLUSIONI

Dott. Giuseppe Biffi – Direttore Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze ASST Santi Paolo e Carlo